Vlhova batte Shiffrin per la 4a vittoria in Coppa del Mondo di slalom della stagione 4

ZAGABRIA, Croazia (AP) — Solo la sua avversaria slovacca Petra Vlhova ha continuato a non essere portata. Oppure, Mikaela Shiffrin è tornata in modo soddisfacente alle competizioni in uno slalom illuminato martedì quando è risultata positiva al virus corona e ha saltato 2 gare la settimana precedente. 

L’americana ha seguito la vincitrice Vlhova di cinque decimi di secondo nella prima gara di Coppa del Mondo dell’anno solare.

“Penso di aver sciato davvero bene”, ha detto Shiffrin. “Soprattutto dopo le ultime due settimane è davvero meraviglioso tornare. Che io possa sciare in uno dei miei migliori slalom è davvero fantastico”.

Lunedì, Shiffrin è stato autorizzato a correre, era semplicemente il contendente in condizioni di gara difficili per finire entro due secondi dal tempo vincente di Vlhova poiché la campionessa del mondo di slalom Katharina Liensberger al 3 ° posto era già dietro di 2,11 secondi.

Shiffrin posto 1 ° e 2 ° , relativamente, in 2 enormi slalom in Francia, ma è venuto positivo per COVID-19 prima di 2 gare tecniche in Austria la settimana successiva.

“Dopo Courchevel la mia vasca era completamente vuota, quindi avevo bisogno di un po’ di tempo per riposarmi, e poi ho avuto molto tempo per riposare”, ha detto Shiffrin. “Non è stato un vero recupero e non sono stato in grado di fare alcun vero esercizio o allenamento per 10 o più giorni”.

Vlhovawon ha vinto lo slalom nelle Dolomiti di Lienz mentre Shiffrin era in quarantena la settimana precedente. Ha vinto 4 dei 5 slalom di questa stagione e conduce le posizioni della disciplina di 140 punti su Shiffrin con 4 gare rimaste. L’americana ha continuato in testa alla classifica generale, con 115 punti di vantaggio sulla sua concorrente slovacca.

Il suo enorme deficit nella classifica dello slalom ha reso Shiffrin consapevole di “non avere niente da perdere” poiché vincere un titolo della settima stagione nella sua disciplina più forte le sembra molto difficile.

“Non sono più in competizione per il globo. Ci sono troppe cose che sono successe finora quest’anno, quindi sto solo cercando di spingere ogni singola corsa”, ha detto l’americano.

“Queste due corse oggi, è il miglior allenamento che posso ottenere”, ha continuato. “È un buon allenamento, fisicamente e mentalmente. Se non altro, sto tornando in carreggiata, passo dopo passo, e oggi è un passo davvero, davvero grande”.

Tuttavia, Vlhova ha continuato un passo avanti a Shiffrin per la sua terza vittoria consecutiva nella prima gara di slalom convenzionale dell’anno solare, che l’americana aveva vinto per 4 volte nel 2013-2019. 

 “È stata davvero dura perché le condizioni non erano così perfette”, ha detto Vlhova, che ha vinto 11 degli ultimi 17 slalom di Coppa del Mondo. “Inoltre Zagabria è davvero lunga, quindi quando entri nell’ultimo tiro inizi a sentire le gambe, quindi devi, tipo, respirare di nuovo e ricominciare”.

La superficie soffice della neve sul percorso di Crveni Spust e le raffiche che sollevavano mulinelli di foglie hanno reso la gara impegnativa e la gara ha dovuto essere interrotta dopo 17 partenti nella 2a manche poiché gli organizzatori hanno rimosso lo striscione del traguardo per motivi di sicurezza tra i venti in aumento.

Liensberger è stato uno dei tanti corridori che hanno perso molto tempo o addirittura sciato, attraversando un buco nella superficie della neve a circa quindici secondi dall’inizio della corsa. Vlhova e Shiffrin hanno scelto una linea più ampia per evitare l’ostruzione e superare il cancello successivo senza difficoltà, vincendo circa un 2 ° su diversi concorrenti. 

Wendy Holdener è arrivata al 3 ° posto dopo la prima manche, ha anche lottato in quel punto ed è scesa al 4 ° posto, davanti solo ad Ali Nullmeyer. La sciatrice canadese ha registrato il miglior tempo di corsa di sempre per la seconda volta e ha migliorato dal 17 ° posto per il suo miglior risultato in carriera.

I corridori di Severn, inclusi 3 della squadra svizzera, dovevano almeno saltare l’evento dopo essere risultati positivi al virus corona, che necessita di una quarantena di 10 giorni e di un test negativo prima di poter tornare sul circuito.

Alla corsa alla periferia della capitale croata, che generalmente rientra tra gli eventi più visitati del calendario femminile, non è stato consentito alcun telespettatore.

La Coppa del Mondo femminile continua con un GS e questo fine settimana, slalom a Kranjska Gora, evento che è stato spostato da un’altra località slovena, Maribor, per mancanza di neve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *