Lancio del satellite nel Regno Unito “”Ora si tratta di arrivare in Cornovaglia”

Tutti gli occhi sono ora puntati su Newquay in Cornovaglia per il primo lancio di un satellite dal suolo britannico. 

La compagnia statunitense Virgin Orbit di Sir Richard Branson ha fatto atterrare con successo altri sette veicoli spaziali in rotta dalla California durante il fine settimana e ora è concentrata sulla migrazione in Inghilterra. 

“Ora si tratta di raggiungere la Cornovaglia”, ha detto il tenente tenente Matthew “Stanny” Stannard, che ha volato l’ultima missione e riprenderà il comando quando il primo lancio nel Regno Unito è probabile a settembre. 

La compagnia di Sir Richard ha ora lanciato quattro cicli satellitari di successo, tutti dall’aeroporto Mojave della California in California. 

Ma l’uomo d’affari del Virgin Group ha sempre voluto portare la sua tecnologia missilistica attraverso l’Atlantico. 

I lavori preparatori sono in corso presso l’aeroporto internazionale di Newquay, che dispone di un centro di controllo e di un centro per l’integrazione dei satelliti nel sistema di evacuazione. 

Il sud-ovest dell’Inghilterra vede già abbastanza per fare bene nel gioco economico grazie alla prevista performance di Virgin Orbit a Newquay (è previsto il secondo lancio). Gli inizi dello spazio iniziano a convergere nello spazio. 

“Questo lancio sarà estremamente importante. Il Regno Unito ha un fantastico settore spaziale, in particolare nel mercato dei piccoli satelliti, ma manca di capacità di lancio e siamo vicini a colmare questa lacuna”, ha affermato il tenente Flt Stannard. 

“Lo spazio non sempre cattura l’immaginazione dei bambini in età scolare, perché spesso è intangibile; non puoi vederlo. 

“Ma saranno in grado di guardare oltre la recinzione, per così dire, di vedere un razzo e penso che catturerà l’immaginazione”. 

Probabilmente il più grande ostacolo alla missione di settembre sarà la licenza. Virgin Orbit avrà bisogno dell’autorizzazione della Civil Aviation Authority (CAA) prima di poter lanciare una campagna missilistica dal Regno Unito. 

Ma il CEO della società in California, Dan Hart, spera che i permessi vedano la luce del giorno. 

“CAA ha collaborato con i nostri esperti per assicurarsi che capissero il sistema. Questo dialogo ha davvero aiutato a chiarire le loro domande e a garantire che il processo di regolamentazione vada avanti”, ha detto ai giornalisti. 

Virgin Orbit è un sistema di partenza orizzontale. È molto diverso dai programmi esatti che tutti vedranno, con un razzo puntato a terra. 

Virgin Orbit utilizza il Virgin Atlantic 747 modificato per trasportare il razzo in salita prima di rilasciarlo nello spazio. 

Questo metodo significa che un razzo non ha bisogno di tanto carburante per completare un’orbita; e questo conferisce all’intero sistema una grande flessibilità: puoi raggiungere un obiettivo in qualsiasi parte del mondo con la giusta traiettoria di volo. 

Matthew Stannard è secondo in linea dopo Virgin Orbit della RAF. 

Un volo notturno del fine settimana (venerdì notte, CA; sabato mattina, Regno Unito) l’ha vista prendere il posto sinistro in un 747, noto come Cosmic Girl. Questo gli diede la responsabilità di dirigere l’aereo verso un dislivello designato di 35.000 piedi [35.000 m] sopra l’Oceano Pacifico. 

Quando è stato ordinato di rilasciare il razzo, il tenente Stannard ha dovuto alzare il muso del 747 di 35 gradi e spremere subito dal booster mentre accendeva il motore. 

Matthew Stannard e il resto del team Virgin Orbit porteranno probabilmente la Cosmic Girl, insieme al razzo della missione britannica, in Cornovaglia circa sei settimane prima del grande giorno. 

Sono previste una serie di prove di abbigliamento in modo che tutti si sentano a proprio agio con le proprie responsabilità. Ciò include il controllo del traffico aereo del Regno Unito, che dovrà controllare lo spazio aereo al di fuori dell’Atlantico dove avverrà il lancio di un razzo. 

Ad oggi, sette satelliti sono stati riservati alla missione missilistica della Cornovaglia, incluso il primo satellite gallese costruito da Space Forge a Cardiff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.