Francia a stendere nuove restrizioni COVID-19 come Omicron picchi

Ora saranno attive nuove misure come il lavoro da casa, i limiti agli assembramenti pubblici, l’uscita solo in caso di necessità, ecc. Questo entrerà in vigore dal 3 gennaio.

In Francia sono state annunciate nuove misure per il COVID-19 al fine di scoprire l’aumento dei contagi a causa dell’aumento del numero di casi in tutto il mondo, a causa del virus Omicron altamente trasmissibile.

Secondo le nuove norme, ha affermato lunedì il primo ministro francese Jean Castex, le persone che possono, dovranno lavorare da casa per almeno 3 giorni alla settimana. Inoltre, il limite per le riunioni pubbliche sarà rispettivamente di 2000 persone e 5000 persone per occasioni al chiuso e all’aperto.

Gli alimenti e il consumo di bevande saranno vietati nei luoghi pubblici come trasporti pubblici, impianti sportivi, cinema, centri commerciali, ecc. Il consumo di cibo nei ristoranti e nei bar dovrà obbligatoriamente essere seduto e non in piedi. Le nuove regole dovranno essere seguite per almeno 3 settimane. Ma Castex ha detto che non sarà imposto il coprifuoco fino a Capodanno. L’orario della scuola non sarà disturbato e sarà seguito come previsto all’inizio di gennaio.

Sabato la Francia ha registrato più di 100.000 infezioni da COVID-19, il numero più alto da quando la pandemia ha colpito il mondo, in un solo giorno.

Secondo il servizio sanitario della regione della capitale, più di 1 persona su 100 è risultata positiva a Parigi, la scorsa settimana. Gli esperti del governo hanno previsto che la maggior parte dei casi fosse correlata a Omicron. Su questo, gli esperti del governo prevedono che nei prossimi giorni l’Omicron diventerà il ceppo prevalente in Francia.

Castex ha affermato che le unità di terapia intensiva negli ospedali non sono attualmente sovraccariche, a seguito del completamento della vaccinazione da parte del 90% degli adulti francesi. Tuttavia, Castex ha informato che la Francia era ora in una posizione di “corsa contro il tempo” per accelerare le vaccinazioni di richiamo, considerate essenziali per controllare la diffusione della variante Omicron.

Castex ha dichiarato in una conferenza stampa seguita da una riunione del gabinetto che “So che sembra un film senza fine, ma un anno fa abbiamo iniziato la nostra campagna di vaccinazioni e ora siamo una delle persone meglio vaccinate e meglio protette al mondo. .”

Diversi altri paesi in Europa hanno deciso di seguire le nuove misure che aiuteranno a controllare la diffusione di questa nuova variante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *