mer. Giu 23rd, 2021

La Commissione Ue è contraria al passaggio di titoli di viaggio tra la compagnia che vola nonostante le casse vuote e Ita che prenderà il suo posto

C’è un caso biglietti per Alitalia. La sofferente compagnia continua a volare, nonostante le casse vuote. La nuova società pubblica Ita che dovrebbe prendere il suo posto non si sa quando decollerà. Cosa rischia chi compra un biglietto per un volo Alitalia per i prossimi mesi? Che succede se si ha in tasca un biglietto per un volo in una data in cui Alitalia avrà cessato l’attività?

Molti biglietti vengono comprati in anticipo, pertanto potrebbero trovarsi in questa situazione parecchi clienti di Alitalia. Da quanto si sa Ita non potrà volare prima della fine di settembre. Malgrado la serie di annunci di convergenze tra il governo e la Ue per la nascita di Ita, l’ultimo è l’accordo di massima annunciato il 26 maggio dopo l’incontro a Bruxelles tra la commissaria alla Concorrenza Margrethe Vestager e il ministro dello Sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, l’operazione non è ancora stata autorizzata dalla Commissione europea.

È in corso un negoziato a livello tecnico che deve definire dettagli essenziali prima dell’accordo definitivo. In linea di principio è stato stabilito che le attività di volo, ridimensionate a meno di metà della flotta di Alitalia, verranno trasferite alla nuova compagnia senza una gara, ci sarà una trattativa per la valutazione economica. I commissari di Alitalia dovranno invece fare delle gare per vendere le altre attività: il marchio, i servizi di handling in aeroporto, la manutenzione, con bandi “aperti e trasparenti”.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *