Emirates revisiona il suo primo Airbus A380

Emirates_A380_auf_Ma_f04dedfa01[1]Emirates Engineering ha segnato un altro importante traguardo quando il team ha effettuato il primo 3C-Check su un A380, un’ampia revisione che ha riportato il primo aereo A380 vicino alle originali condizioni.

In un’operazione durata 55 giorni, due squadre di ingegneri specializzati hanno portato tutti gli interni dell’aereo a due piani allo spoglio metallo, ispezionato e fatto manutenzione su ogni singola parte e poi ne hanno rimontato tutti i componenti.

L’intero check è stato meticolosamente pianificato senza considerare alcun possibile ritardo. Questa operazione dura molto tempo e costituisce una spesa molto grande il ché significa che i nostri team di ingegneri non solo devono lavorare in maniera efficiente, ma anche puntare ad uno standard superiore”, ha dichiarato Colin Disspain, vice presidente di Base Engineering di Emirates.

Qui a Dubai, facciamo test sugli aeroplani nelle peggiori condizioni al mondo, incluso temperature altissime e ambienti sabbiosi.  Per questo,  Emirates deve aumentare gli standard di manutenzione e farli combaciare con le nostre specifiche condizioni. Per esempio, molto spesso le parti devono essere sostituite anziché semplicemente pulite con l’obiettivo di raggiungere i nostri altissimi livelli di qualità e precisione.”

Il controllo è stato completato da un rigoroso flight test prima che l’aereo potesse essere rimesso in servizio, in questo caso, per trasportare i passeggeri da Brisbane e Auckland.

L’aereo è stato completamente revisionato durante il 3C-Check. Lo abbiamo riportato alle condizioni originali, a quando è uscito dalla fabbrica,” ha aggiunto Colin Disspain. “È come riavere un A380 nuovissimo”.

Emirates è stata la prima compagnia aerea a ordinare l’iconico A380 e oggi è il più grande operatore di questi efficienti e spaziosi modelli. Il primo A380 dell’azienda (registrazione EDA – Echo Delta Alpha) è stato consegnato nel giugno 2008 e impiegato sul volo inaugurale da Dubai a New York.

Orari dei voli, atterraggi e l’età degli aeroplani determinano la fine di un 3C-Check. In questo caso Echo Delta Alpha aveva volato addirittura per 20 milioni di km, l’equivalente di quasi 27 viaggi andata e ritorno sulla Luna. Ha completato oltre 3.000 decolli e atterraggi, trasportato in sicurezza oltre 1,2 milioni di passeggeri intorno al mondo.

Il C-Check del Echo Delta Alpha è stato meticolosamente pianificato per mesi. Anche se un team esperto di ingegneri ne ha effettuati centinaia sui vari aerei della flotta Emirates, questo era straordinario soprattutto a causa dell’incredibile ampiezza dell’A380. Utilizzato fino a poche ore prima della manutenzione, Echo Delta Alpha è stato trainato in uno degli hangar della Emirates Engineering all’aeroporto di Dubai. Appositamente costruito per l’A380, ha la dimensione di due campi di calcio.

Nei primi 12 giorni di check, sono state rimosse dalla cabina interiore più di 1600 parti, compresi i 475 sedili nelle classi Economy e Business, le 14 suite private della Prima Classe, 16 galeoni, 2 bar, 2 docce, pannelli dei piani e anche parti della cabina di pilotaggio. Ogni singola parte è stata ispezionata e, laddove necessario, sostituita.

Una grande parte dell’operazione è stata costituita dalla rimozione di due dei tralicci dell’aereo che connettono il motore con l’ala. Ogni traliccio sostiene un grande motore che pesa 6.7 tonnellate.

Le ultime due settimane sono state dedicate a rimettere insieme tutte le parti in tempi molto stretti.

Echo Delta Alpha è uno dei 232 aerei della flotta Emirates, comprendente anche 55 A380. Opera sulla rotta più lunga di qualunque altra compagnia aerea commerciale al mondo e attualmente serve 31 aeroporti su 5 continenti. Al momento, la flotta di A380 ha trasportato 27,5 milioni di passeggeri, fatto oltre 68.800 viaggi e coperto più di 405 milioni di kilometri.

Dubai-Los Angeles è la più lunga rotta al mondo su cui opera un A380 commerciale e quella Dubai-Kuwait è la più corta. Entro la fine dell’anno, il numero delle destinazioni servite dagli A380 di Emirates salirà a 33, con l’aggiunta di San Francisco dal 1 Dicembre e Houston dal 3 Dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi