Incidente in Russia: si contano 50 morti

MappaUn aereo passeggeri si è schiantato nei pressi della città russa di Kazan: si contano 50 morti (tutti gli occupanti).

Il Boeing 737 della compagnia aerea Tatarstan Airlines si è schiantato alle ore 7:20 ora locale (15:20 GMT) di Domenica 17/11/2013.

Tra i morti Irek Minnikhanov, figlio del presidente della Repubblica russa del Tatarstan, e due bambini.

Il presidente russo Vladimir Putin “ha espresso le sue condoglianze ai familiari delle vittime di questo disastro terribile”. Una commissione governativa è stata istituita per indagare sulle cause della sciagura.

Non ci sono indicazioni di ciò che può aver causato l’incidente, ma i rapporti hanno detto che il pilota aveva già tentato di atterrare due volte e si è schiantato al terzo tentativo.

L’aeroporto di Kazan – la capitale del Tatarstan – è stato chiuso dopo l’incidente.

Seppur la Russia ha numerose compagnia aeree con una ottima reputazione, ci sono ancora frequenti crash da parte degli operatori più piccoli. Ad oggi infatti il paese ha uno dei peggiori record di sicurezza aerea nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi