L’Enav abbatte le tasse per riportare su il traffico aereo

aerei_fila.jpgPer riportare il traffico aereo a livelli pre-crisi l’Enav, in accordo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, rispolvera “sconto” per attirare i vettori sugli aeroporti della Penisola. E non è un piccolo taglio: ora ogni aereo che toccherà il nostro paese potrà usufruire di uno sconto del 25% sulle operazioni in aeroporto. 

La riduzione sulle tasse aeroportuali è partita il primo settembre e proseguirà fino al prossimo 31 dicembre. Nel frattempo l’Enav è già al lavoro per prolungare l’iniziativa nel prossimo anno. La decisione è venuta fuori dopo il drammatico calo dell’8% del traffico medio in Italia (2013), un dato parente di quello del 2012 quando il calo fu del 8-9%.

Tali facilitazioni sono applicate a tutte le compagnie italiane e straniere, negli scali in cui il traffico è assistito dall’Enav. Il risparmio per i vettori stimato dall’ente è di 20 milioni di euro. Resteranno invariate, invece, le tariffe di sorvolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi