Kepler-78b: scoperto il pianeta che brucia il tempo

Gli scienziati del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno individuato Kepler-78b, pianeta a 700 anni luce da noi di dimensioni simili alla Terra, sul quale un anno dura appena 8,5 ore.

L'esopianeta si trova ad appena tre volte il raggio della stella madre e questa è una delle principali spiegazioni della velocità della sua orbita e della temperatura estremamente alta al suolo (2700 gradi centigradi).

Kepler-78b è così vicino alla sua stella che potrebbe anche essere possibile valutare la sua influenza gravitazionale su di essa, un dato utile per calcolare la massa del pianeta. In questo caso Kepler-78b diventerebbe il primo pianeta delle dimensioni della Terra al di fuori del Sistema Solare con massa conosciuta.

 

One Response to Kepler-78b: scoperto il pianeta che brucia il tempo

  1. Di Buduo Maria Antonietta scrive:

    Pensiero di Maria Antonietta Di Buduo sulla “Materia Nera”

    Vorrei che valutaste se questa mia idea, se può avere un qualche punto da studiare dagli Esperti, e Scienziati:

    “Può darsi che la Materia Nera, sia così distante dalle GALASSIE, che la velocità della LUCE non riesce a raggiungerla ed illuminarla. Bisognerebbe trovare un’altra unità di misura perchè, dove inizia la MATERIA NERA, finisce il metro di misura della VELOCITA’ DELLA LUCE”

    Ho scritto ciò, perchè rifletto tanto sul concetto del “TEMPO”, e dello “SPAZIO” e dei limiti imposti dal vivere in questo nostro Pianeta LA TERRA, soggetta al passare del Tempo.Grazie della cortese attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi