Airbus, Air Canada e BioFuelNet Canada puntano sui carburanti alternativi per l’aviazione

Airbus, Air Canada e BioFuelNet Canada, ospiti all’Università McGill di Montreal, hanno formato una partnership per valutare le soluzioni canadesi relative alla produzione di carburanti sostenibili per il trasporto aereo con l’obiettivo a lungo termine di rifornire Air Canada. La prima valutazione è attesa per la fine del 2013. La partnership è stata annunciata durante l’Air Transport Action Group (ATAG) Aviation and Environment workshop a Montreal.

La partnership fornirà uno studio preliminare sui diversi procedimenti e sulle materie prime per la produzione di carburanti alternativi, esaminando nuove vie innovative e la totale sostenibilità delle soluzioni.

Air_Canada_777[1]Air Canada ha già effettuato due voli utilizzando il biocarburante e in entrambe le occasioni abbiamo notevolmente ridotto le emissioni. Siamo molto lieti di partecipare a questo progetto per incoraggiare lo sviluppo di una fonte alternativa di carburante in Canada. Le nuove tecnologie, così come i carburanti alternativi, rappresentano uno dei modi con cui la nostra industria punta a ridurre le proprie emissioni, al fine di raggiungere l’obiettivo carbon-neutral entro il 2020 e oltre,” ha commentato Paul Whitty, Director of Fuel Purchasing and Supply di Air Canada e Presidente dell’Air Canada Alternative Fuels Working Group.

“I biocarburanti per l’aviazione rappresentano uno dei modi più promettenti per ridurre l’impronta di CO2 nell’industria dell’aviazione, rendendo i viaggi aerei più rispettosi dell’ambiente”, ha dichiarato Donald Smith, Presidente di BioFuelNet e Professore presso l’Università McGill.  “Airbus gioca un ruolo di primaria importanza in un settore impegnato a trovare le fonti di carburante più sostenibili per il futuro dei viaggi aerei. La partnership con Airbus è di grande importanza per BioFuelNet Canada”. 

“Qualsiasi carburante alternativo deve poter essere utilizzato senza modifiche sugli aeromobili esistenti e su quelli futuri, rispettando i requisiti di certificazione. Airbus sostiene questo progetto per garantire che le soluzioni siano sostenibili, convenienti e tecnicamente adeguate per tutti gli aeroplani”, ha commentato Frédéric Eychenne, Airbus New Energy Programme Manager.

Nel giugno 2012 Airbus e Air Canada hanno portato a termine il primo “Perfect Flight” del Nord America sopra i confini internazionali, riducendo le emissioni di CO2 di oltre il 40% rispetto a un volo abituale. I voli commerciali con passeggeri da Toronto (Canada) a Città del Messico hanno combinato la moderna tecnologia aerea, i carburanti alternativi sostenibili, la gestione semplificata del traffico aereo e le operazioni a terra con basso impatto come il rollaggio utilizzando un solo motore.

Aibus supporta la certificazione e lo sviluppo di quantità commerciali di carburante alternativo sostenibile attraverso la promozione di progetti regionali innovativi in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi