Il calcio tra le nuvole: al 47% dei viaggiatori mancheranno le bevute tra gli amici

Le partite di calcio stanno per ‘prendere il volo’, ma questo passaggio rischia di far perdere alcuni di quegli aspetti che caratterizzano il piacere di assistere ad una partita con gli amici. Dai risultati del sondaggio condotto da Skyscanner, sito leader nella comparazione di prezzi dei voli in Europa, su oltre 1.300 partecipanti è emerso che la caratteristica che più mancherà alla ‘tifoseria da cabina’ sono le bevute tra gli amici (47% dei votanti). L’ipotesi di guardare le partite in aereo è ormai un dato di fatto, visto che compagnie aeree come Lufthansa e Gulf Air hanno stipulato accordi con i broadcaster per trasmettere gli incontri del campionato inglese a 10.000 metri di quota. Quindi schermi e cinture allacciate sono ormai una realtà.

Altra modalità tipica ‘da stadio’ sono i cori e proprio questo aspetto canoro è il secondo più votato: i cori da stadio mancheranno al 37% dei tifosi-viaggiatori. Impensabile assistere a intere file di passeggeri che intonano l’inno della propria squadra o attaccano con cori da curva da stadio. Al terzo posto un’esigenza simile, ma più personale ovvero quella di poter urlare a squarcia gola quel classico ‘goooal!’ del pallone in rete. L’urlo da tifoso mancherà a circa l’11% dei partecipanti al sondaggio.

Gli aspetti a cui questo particolare tipo di tifoso non pare essere affezionato sono il coreografico sventolio di sciarpe e bandiere oltre alle rumorose discussioni tra tifosi, siano essi della stessa o di squadre diverse. In entrambi i casi questi comportamenti mancheranno soltanto al 2% dei viaggiatori.

Il fatto di dover rinunciare a certi atteggiamenti tipici da stadio non ha però scoraggiato il tifoso del calcio. In un sondaggio condotto da Skyscanner nel Regno Unito circa il 50% dei tifosi sarebbe disposto a pagare di più il viaggio in aereo pur di godersi la partita. In sostanza la fedeltà del tifoso incallito supera anche l’ostacolo economico, almeno fino ad una certa soglia. L’importante è partecipare.

Quando la figura del tifoso e quella del passeggero si sovrappongono il risultato può essere imprevedibile”, afferma Caterina Toniolo, Country Manager di Skyscanner Italia. “Ad ogni modo la cabina dell’aereo ha spazi ed esigenze particolari, per cui il clima da stadio non si addice per nulla, ma la gioia del goal o la disperazione di un rigore potrebbero essere un motivo per condividere un’altra emozione, oltre a quella del viaggio”.

Il sondaggio di Skyscanner.it: “cosa vi mancherà di più rispetto al bar o alla poltrona di casa vostra?”.

  • I cori da stadio 37%
  • La possibilità di urlare a squarcia gola 11%
  • Le bevute con gli amici 47%
  • Lo sventolio di sciarpe e bandiere 2%
  • Le accese discussioni tra tifosi 2%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi