787: flotta a terra in Giappone!

8370580033_c82e88547b_o[1]

All Nippon Airways e Japan Airlines hanno deciso di mettere a terra l’intera loro flotta dei nuovissimi Boeing 787 dopo un problema legato al fumo in cabina di pilotaggio.

La compagnia ANA ha spiegato che preferisce tenere a terra tutti i dreamliner fino a quando non verranno scoperte e risolte le cause dei malfunzionamenti. L’aereo era partito da Yamaguchi Ube, nell’ovest del Giappone, alle 8.10 (ora locale), ed è stato costretto ad atterrare alle 8.47 all’aeroporto di Takamatsu. La compagnia ha detto che gli strumenti hanno segnalato al comandante la presenza di fumo in un compartimento contenente una batteria. Il ceo della compagnia Shinichiro Ito ha comunque affermato “non siamo nelle condizioni di dover modificare la strategia che stiamo seguendo”, confermando l’ordine per i 66 Dreamliner, che verranno consegnati entro il 2021.

Per Japan Airlines invece i problemi sono di diversa natura. La scorsa settimana infatti un guasto alla batteria al litio dell’aereo aveva causato un piccolo incendio e spinto le autorità statunitensi ad aprire un’inchiesta. 

L’incidente di oggi è l’ultimo di una lunga serie di problemi che ha investito il nuovo Dreamliner. Il 787 ha sofferto per perdite di carburante, incendio delle batterie, problemi elettrici, incrinature dei parabrezza nella cabina piloti, piccoli incendi a bordo.

Le diverse compagnie aeree che hanno finora acquistato i Boeing 787 stanno studiando il da farsi. La compagnia australiana Qantas ha dichiarato di voler continuare nell’acquisto di 15 Dreamliner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi