Aeroporto Viterbo: Game Over?

In un periodo di profondi tagli e di vacche magre tutte le spese più gravose sono destinate a fallire. Ed ecco allora che dopo la fine del sogno Grazzanise anche l'Aeroporto di Viterbo, alla luce delle parole del ministro Passera, è destinato a non nascere.

L'ipotetico terzo scalo del Lazio è stato infatti cancellato dall’agenda delle cose fattibili, con un deciso taglio degli aeroporti minori.

L'idea di Passera e del viceministro alle Infrastrutture e trasporti Mario Ciaccia è quella che lo stato paga i servizi come vigili del fuoco, polizia e sanità, ma solo agli aeroporti in grado d’avere costi economici in equilibrio ed almeno un milione di passeggeri l’anno. Aeroporti come Firenze, Ancona o Parma salterebbero.

Via: TusciaWeb

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi