Arriva Sandy: New York aspetta in religioso silenzio

Arriva Sandy, l’uragano più potente della storia degli USA,  qualcosa di terribile, formidabile, qualcosa che Katrina a confronto è nulla.

E così New York si blocca e diventa spettrale: 7.400 voli cancellati, eventi annullati, oltre 370.000 persone evacuate da Brooklyn e Lower Manhattan.

E così come porti ed aeroporti sono ferme anche le scuole e le stazioni ferroviarie e la metropolitana. Per Obama Sandy “é potente e pericolosa” e va “presa seriamente”, e l’amministrazione sarà pronta a far fronte ad ogni necessità.

L’uragano, come si diceva molto più potente di Katrina, interesserà circa 50 milioni di americani e potrebbe creare black out diffusi e prolungati. Non immune neanche Wall Street: gli scambi saranno esclusivamente online mentre il trading floor sarà chiuso a partire da domani: non accadeva da 27 anni, all’epoca in occasione di un altro uragano, Gloria.

Per Michael Bloomberg, sindaco di New York, è necessario lasciare i propri appartamenti ed abitazioni “chi non lo farà non sarà arrestato ma significherebbe mettere a rischio la propria vita e quella dei soccorritori”.

E speriamo che non succeda nulla di grave…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi