Ryanair: terrore a bordo sopra le Alpi

ryanair2

Attimi di intensa paura su un volo Ryanair decollato da Bergamo e diretto a Nottingham, in Inghilterra. Pochi minuti dopo il decollo il volo ha subito una forte depressurizzazione e ha dovuto pertanto effettuare un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Francoforte, in Germania.

All’interno della cabina vi sono stati attimi di paura. Subito dopo l’SOS lanciato dal pilota l’aereo ha cominciato a scendere in picchiata proprio mentre sorvolava le Alpi. Dagli scompartimenti sono uscite le maschere di ossigeno di emergenza e il volo ha ridotto la quota fino a 3000 metri di altezza.

La caduta di pressione è uno dei problemi più grossi per un jet che vola a oltre 8000 metri di quota. A quella altezza l’organismo umano non riuscirebbe a respirare data la bassa pressione… Ecco allora che in cabina è necessario ripristinare le condizioni a terra per rendere possibile la normale respirazione dei passeggeri.

Solitamente quando si verificano problemi con la pressurizzazione c’è da sperare che il pilota riesca a portare il volo a quote basse dove l’atmosfera diventa respirabile per le persone… E talvolta queste quote corrispondono proprio, come in questo caso, all’altezza delle montagne sorvolate.

Al momento Ryanair non ha ancora rilasciato note sulle cause dell’incidente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi