Arriva HARPS: sapremo se siamo soli nell’universo?

Dopo Kepler un altro procacciatore di pianeti ha preso il via. Si chiama HARPS (High Accuracy Radial velocity Planet Searcher) ed è uno spettografo installato sul Telescopio Nazionale Galileo presso l’Osservatorio Roque de Los Muchachos nell’arcipelago delle Canarie, in Spagna.

Lo spettrografo, progettato per cercare e caratterizzare pianeti extrasolari simili alla Terra, scruterà  l’emisfero boreale (in particolare la zona di cielo occupata dalla costellazione del Cigno e della Lira) a differenza del suo gemello dell’ESO che scruta invece una porzione di cielo dell’emisfero australe.

Il Presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica, Giovanni Bignami, entusiasta, afferma “sono particolarmente contento che si sia inaugurato HARPS-N, uno strumento che permette alla comunità astronomica e astrofisica italiana di inserirsi attivamente in un importante filone di ricerca, quale quello della ricerca e analisi dei pianeti extrasolari”.

Il progetto HARPS-N è coordinato da un consorzio internazionale guidato dall’Osservatorio dell’Università di Ginevra, a cui partecipa l’Istituto Nazionale di Astrofisica, lo Harvard Smithsonian Astrophysical Observatory, lo Harvard College Observatory e lo Harvard University Origins of Life Initiative negli Stati Uniti, e le università di St. Andrews e Edinburgh e la Queen’s University di Belfast nel Regno Unito.

La comunità astronomica italiana avrà la possibilità di sfruttare HARPS-N anche al di fuori di questa quota, presentando progetti di ricerca che saranno valutati, come solito, dal “Time Allocation Committe” del TNG.

Ormai la risposta alla domanda “siamo soli nell’universo?” è vicina: sarà proprio HARPS a darci la risposta?

Via: Media INAF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi