Aeroporto di Ciampino: cosa fare?

Nella conferenza dei servizi del 2010, ufficializzata con una delibera regionale, i rappresentanti di Ministeri, Regione, Provincia, comuni di Ciampino, Marino e Roma, dell’Aeronautica Militare, di ENAC, AdR e delle compagnie aeree hanno stabilito che l’aeroporto di Ciampino è fuorilegge.

L’enorme inquinamento acustico colpisce 14.500 cittadini e ne espone 2.500 a gravissimi pericoli per la salute.Nonostante la conclamata illegalità di questi insostenibili livelli di traffico aereo, non si vede alcun segno di una sua riduzione.Anzi, nel dicembre scorso Aeroporti di Roma e ENAC hanno presentato un faraonico piano di ulteriore sviluppo dell’aeroporto di Ciampino che porterà il traffico aereo da 50.000 a oltre 70.000 voli annui, con un investimento di oltre 200 milioni di euro.

Per questa ragione l’assemblea del Comitato ha avviato, a larghissima maggioranza, un processo di rinnovamento dell’azione del Comitato e della sua organizzazione, dando più forza alla battaglia che da anni conduciamo per riportare questo aeroporto nella legalità. Abbiamo migliorato, in senso ancora più democratico, lo statuto, ponendo, tra l’altro, limiti temporali di un anno ai ruoli di maggiore impegno e sostituito la figura di Presidente con quella di Portavoce.Nostro primo Portavoce è stato nominato Pierluigi Adami, vice Portavoce Roberto Barcaroli, Segretaria del Comitato Paola Piras.

“Ci siamo rinnovati per lanciare una nuova sfida di democrazia e legalità” è stata la prima dichiarazione del nostro Portavoce e, ringraziando a nome di tutto il Comitato il nostro storico Presidente Vincenzo Castagnacci, ha concluso ricordando che l’obiettivo del comitato è di portare avanti un’azione sempre più incisiva per riportare la qualità della vita e la legalità nei territori colpiti dall’inquinamento dell’aeroporto e ciò può essere ottenuto solo con la più ampia partecipazione dei cittadini e con un aperto confronto democratico, anche critico, con le istituzioni.

www.comitatoaeroportociampino.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi