Airbus prevede il 25% di donne fra le 4.000 nuove assunzioni del 2012

Camille SavignacIn occasione dell’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, Airbus incoraggia le donne a entrare nel settore aeronautico

Airbus, il principale costruttore di aeromobili a livello mondiale, si è impegnato ad assumere almeno il 25% di donne fra le nuove assunzioni del 2012 nonostante il basso numero di studentesse nel campo dell’ingegneria. Con 4.000 nuove assunzioni previste per il 2012 a livello mondiale, Airbus lancia un appello alle donne, chiedendo loro di candidarsi per delle posizioni in questo ambito, percepito fino a oggi come prettamente maschile.

 

Airbus sviluppa percorsi di carriera per le donne a tutti i livelli aziendali e sta incrementando il loro numero nelle posizioni manageriali allo scopo di ampliare le proprie competenze e le proprie capacità manageriali. A questo proposito, Airbus ha introdotto delle azioni specifiche, finalizzate alla preparazione e alla promozione delle donne a diversi livelli. Fra questi, l’identificazione delle donne di talento e del loro percorso di carriera, attraverso programmi di sviluppo interni quali, ad esempio, il mentoring, il coaching e lo sviluppo della leadership.

 

“Airbus desidera attrarre un maggior numero di donne, e questo non è finalizzato al semplice scopo di raggiungere delle quote o degli obiettivi. Sono convinto che una più equilibrata proporzione di donne presente a tutti i livelli aziendali non possa che migliorare la performance di Airbus”, ha dichiarato Thierry Baril, Executive Vice President, Human Resources di Airbus. “Offrire pari opportunità è un elemento essenziale della cultura aziendale di Airbus”, ha aggiunto.

Per esplorare le opportunità di carriera all’interno di Airbus:

http://www.airbus.com/work/

Con oltre 55.000 dipendenti di oltre 100 nazionalità a livello globale, Airbus è il principale costruttore di aeromobili, con studi di progettazione e stabilimenti di produzione in Francia, Germania, Regno Unito e Spagna e con filiali in Stati Uniti, Cina, Giappone e Medio Oriente. Lo scorso anno ci sono state 4.500 nuove assunzioni, generate da un portafoglio ordini che equivale a 7-8 anni di produzione e al continuo sviluppo di programmi per aeromobili quali l’A320neo (new engine option) e la Famiglia A350 XWB. Dalla data di entrata in servizio del suo primo aeromobile, Airbus ha venduto un totale di quasi 11.500 aeromobili, consegnandone oltre 7.000.

 

Patrick Trancu

TT&A, Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi