Il grande freddo visto dalla NASA

Tempeste di neve a Roma e Tripoli: secondo il Meteorologo Jeff Masters è il peggiore freddo dal febbraio 1991.

 

Cold Snap tutta Europa

 

Questa mappa qui sopra mostra le anomalie di temperatura per l’Europa occidentale e Russia dal 25 gennaio al 1 febbraio, 2012, rispetto alle temperature per le stesse date dal 2001 al 2011. Le anomalie si basano sulle temperature superficiali terrestri osservate dal Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS) della NASA.

 

Le aree con temperature superiori alla media sono visualizzate in rosso e arancio, e le zone con temperature inferiori alla media appaiono nei toni del blu. Oceani e dei laghi appaiono in grigio.

Il Blu domina questa immagine, con la maggior parte delle regioni con temperature ben al di sotto delle medie.

Masters spiega che il freddo insolito è un prodotto della corrente a getto. Le correnti a getto sono bande di forti venti che soffiano da ovest ad est. Queste bande separano l’aria più fredda alle alte latitudini dall’aria più calda alle basse latitudini, e che generalmente soffiano direttamente da ovest a est. "Ma questo inverno, il getto ha una forma molto contorta, con escursioni insolitamente grandi", afferma Masters.

 

Comunicato NASA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi