Ancora problemi per l’A380

Qantas ha temporaneamente messo a terra uno dei suoi Airbus A380 mentre aspetta di sentire se il produttore consiglia di effettuare eventuali correzioni per riparare le cricche scoperte sull’ala.

 

La compagnia aerea descrive queste crepe come "minori", situate a circa 35 metri dalla radice.

Qantas ha inviato i risultati delle ispezioni ad Airbus, e il costruttore informerà se le riparazioni sono necessarie, o se il vettore è semplicemente tenuto a controllare l’aereo di nuovo durante il suo controllo di manutenzione successiva. In entrambi i casi, la compagnia si aspetta che l’aereo possa volare di nuovo entro una settimana.

 

Il velivolo in questione è stato coinvolto in una forte turbolenza il 7 gennaio scorso. E ‘stato dato un controllo visivo a Singapore, e autorizzato a continuare a volare a Sydney. Tuttavia, Airbus ha chiesto "ulteriori controlli precauzionali", dice la compagnia aerea.

 

Durante queste ispezioni sono state trovate queste cricche. Tuttavia, Qantas dice che le crepe non erano legate alle turbolenze del 7 gennaio.

Cricche simili sono state trovate su un altro A380 Qantas gravemente danneggiato da un guasto al motore.

 

Questi sono gli unici due A380 Qantas da controllare finora. Il requisito EASA per gli aeromobili è di essere ispezionati dopo 1.300 cicli di volo, e gli A380 Qantas devono ancora arrivare a questo punto.

 

Via: Aviation Week

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi