La Grecia mette in vendita il suo aeroporto

La Grecia mette in vendita le sue ex istallazioni olimpiche e un ex aeroporto nella zona costiera a sud di Atene, nel quadro del piano di privatizzazioni.
La nuova agenzia di stato incaricata di metter in opera il programma ha pubblicato oggi un invito alle candidature per gli investitori interessati che dovranno dichiararsi prima del 30 marzo 2012.

Sul suo sito www.hraf.gr l’agenzia scrive: ”Il fondo sollecita le espressioni di interesse per l’acquisizione della maggioranza del capitale di Hellinikon SA”, la societa’ che detiene i terreni sui quali sorgono le istallazioni.
Situato a otto chilometri a sud di Atene, il sito d’Hellinikon e’ grande tre volte Monaco, due volte Hyde Park a Londra ed equivale all’estensione di Central Park a New York. Si tratta di 620 ettari, con accesso al mare e una costa di tre chilometri e mezzo.

La maggior parte delle costruzioni potranno essere demolite e sostituite da edifici residenziali o turistici, o dedicati ad attivita’ commerciali, indica l’invito dell’agenzia. La Grecia si e’ impegnata a realizzare 50 miliardi di euro entro il 2015 con le privatizzazioni o con lo sfruttamento commerciale del suo demanio pubblico, perriassorbire una piccola parte dell’enorme debito pubblico. Il governo aveva previsto di realizzare 5 miliardi di euro entro l’anno, ma ha dovuto rivedere al ribasso le stime (ora si parla di 1,8 miliardi di euro) per le difficoltà di mettere in pratica il programma di privatizzazioni, data l’atonia del mercato borsistico e immobiliare.

Fonte: ASCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi