Daily Archives: 30 dicembre 2011

Una nuova Alenia per il rilancio dell’aeronautica italiana

Dal primo gennaio 2012 la fusione Alenia Aeronautica, Alenia Aermacchi e Alenia Sia sarà completata: nascerà la nuova ‘AleniaAermacchi’.

La nuova azienda avrà sede legale a Venegono Superiore (Varese) e sedi operative anche a Pomigliano d’Arco (Napoli) per il settore civile e Torino per i velivoli militari. I sei campi di attività saranno i sistemi di addestramento, i velivoli da difesa, i velivoli da trasporto militare, i velivoli civili, i materiali compositi e le strutture metalliche. La nuova azienda sarà un super polo da 12 mila dipendenti che punterà sempre più a rilanciare il prestigio e l’immagine dell’azienda in Italia e all’estero.

"Attraverso questa fusione – commenta l’AD Giuseppe Giordo – viene messo a fattor comune uno straordinario patrimonio di conoscenze, di tecnologie, di prodotti, con l’obiettivo di far si’ che l’industria aeronautica italiana possa continuare, anche nei prossimi anni, a recitare un ruolo di primo piano all’interno di un mercato sempre piu’ globale".

Via: Corriere.it

Cosa rimpiangono i passeggeri dei viaggi aerei di un tempo?

Oltre 2.500 persone hanno partecipato al sondaggio condotto da Skyscanner, sito leader nella comparazione di voli economici, che ha chiesto ai viaggiatori quello che più gli mancava rispetto ai voli ‘del passato’. Al n° 1, con un abbondante 41% dei voti, c’è la possibilità di visitare il capitano nella cabina di pilotaggio. Ed un ulteriore 4% ha dichiarato che il pilota dovrebbe anche indossare un cappello!

Le uniformi storiche ed il servizio clienti di prima classe – icona rappresentata un tempo dalle compagnie aeree americane – è decisamente qualcosa che i passeggeri dei giorni nostri ancora bramano di ritrovare in cabina, con tanto di ‘gentilezza, cortesia ed efficienza’, così come manca il piacere di incontrare ‘steward ben presentati’ e gli ‘equipaggi educati’ di un tempo.

Un impertinente 2% di persone ha anche affermato che gli manca il make-up arancio delle hostess – qualcosa che non è detto sia un complimento per il personale di bordo oggi in volo.

Infine, accendere una sigaretta a 10.000 metri di quota è una cosa che, a bordo dei voli odierni, manca al 13% degli intervistati, amanti della nicotina. Ad altrettanti viaggiatori, invece, manca il fatto di vedersi consegnare dall’equipaggio durante il viaggio  caramelle e dolcetti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi