Ozono su Venere?

Venus ExpressLa sonda dell’ESA Venus Express ha scoperto uno strato di ozono nell’atmosfera di Venere. Confrontando le sue proprietà con quelle degli strati equivalenti sulla Terra e Marte aiuterà gli astronomi a perfezionare le loro ricerche inerenti alla vita su altri pianeti.

L’ozono è stato rilevato in quanto assorbe i raggi ultravioletti provenienti dalla luce delle stelle.

L’ozono è una molecola che contiene tre atomi di ossigeno. Secondo i modelli al computer, l’ozono su Venere si forma quando la luce del sole rompe le molecole di anidride carbonica, rilasciando atomi di ossigeno.

Questi atomi vengono poi spazzati sul lato notturno del pianeta dai venti in atmosfera dove si combinano per formare due molecole di atomi di ossigeno, ma anche a volte a tre atomi molecole di ozono.

“Questa scoperta ci fa comprendere meglio la chimica dell’atmosfera di Venere” spiega Franck Montmessin, che ha guidato la ricerca.

L’ozono sulla Terra è di fondamentale importanza per la vita perché assorbe i raggi ultravioletti del sole. Anche se non c’è vita su Venere, il rilevamento di ozono porta Venere un passo più vicino alla Terra e a Marte. Tutti e tre i pianeti hanno infatti un strato di ozono.

“Questo rilevamento dell’ozono ci dice molto circa la circolazione e la chimica dell’atmosfera di Venere”, afferma Håkan Svedhem, Project Scientist dell’ESA per la missione Venus Express.

“Oltre a ciò, è la prova della fondamentale somiglianza tra i pianeti rocciosi, e mostra l’importanza di studiare Venere per capirli tutti”.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi