Satellite Uars: quali rischi per il nord Italia?

meteoriteQuesta sera il satellite scientifico UARS della Nasa si disintegrerà nell’atmosfera terrestre.

 

Al momento non si conosce ancora quale sarà il luogo del possibile impatto (lo si conoscerà solo due ore prima) e non si conosce neppure cosa arriverà effettivamente a terra.

 

Inizialmente il satellite doveva cadere nell’oceano Atlantico “ma nelle ultime settimane l’attività solare è aumentata e questo ha espanso l’atmosfera rallentando Uars ed accelerando la sua caduta”, secondo quanto affermato da Mark Matney del Debris Program Office.

 

Secondo gli studiosi la probabilità che una persona sia colpita è di 1 su 3200. Si tratta però di valori molto a spanne. Nel passato la stazione spaziale MIR o altri satelliti grossi e meno grossi sono ricaduti sulla Terra per fortuna senza conseguenze.

 

L’ESA da anni monitora la “spazzatura spaziale” e, al momento afferma che questi frammenti non hanno mai creato guai. Nel 1979 il satellite Skylab (77 tonnellate, oltre 18 volte il nostro Uars) e i frammenti giunti al suolo non hanno fatto vittime.

 

Il rischio di essere colpiti è prossimo allo zero, ma non è zero! Quindi questa sera occhio alla TV e ai notiziari! Se dovesse essere in rotta di collisione cominciate a scappare. Avrete circa 2 ore di tempo per salvarvi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi