Una nuova età d’oro per la Luna

imageQuattro decenni dopo il primo allunaggio, il nostro unico satellite naturale resta un enigma affascinante. Specialisti provenienti da Europa e Stati Uniti hanno preso in esame le proposte dell’ESA Lunar Lander per cercare acqua e altre risorse sul nostro satellite.
L’Europa sta sviluppando la tecnologia per la missione Lunar Lander, un viaggio precursore della Luna, in preparazione per l’esplorazione umana oltre l’orbita terrestre. 

"La nostra ambizione è quella di vedere un giorno un astronauta europeo sulla Luna", spiega Bruno Gardini dell’ESA. Previsto per essere lanciato nel 2018, il velivolo senza pilota atterrerà nei pressi del polo sud lunare.

Prodotti volatili come l’acqua sono componenti chimici delicati che in certe condizioni potrebbero sparire. I componenti volatili possono essere facilmente estratti dal suolo lunare e forniscono risorse preziose come il carbonio, azoto, fosforo zolfo per aiutare la futura esplorazione umana.

Come l’acqua, questi elementi chimici sono stati impiantati da miliardi di anni di esposizione al vento solare e sono particolarmente suscettibili di essere trovati ai poli.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi