Quanto costa davvero viaggiare. Sicuri di saperlo?

Valore reale e valore percepito, l’indagine di Skyscanner.it tra percezione e realtà del costo delle vacanze. Polonia senza rivali, l’equivoco dell’India. Italia meno costosa grazie ai voli low cost.

Trento, Italia. Lo studio condotto da www.skyscanner.it, sito specializzato nella comparazione di offerte voli, su 30 località turistiche ha rivelato che l’India è percepita come il paese meno caro, ma in realtà l’ex colonia britannica sià è classificata all’ottavo posto, dimostrandosi più costosa di alcune destinazioni turistiche molto popolari tra cui il Marocco, Thailandia e Portogallo.

Mentre lo studio ha rivelato che la Repubblica Dominicana è il paese meno caro, in realtà una volta aggiunto il costo dei voli, la classifica cambia ed il paese caraibico scivola all’ottavo posto (anche se è l’unica destinazione a lungo raggio nella top 10). In questo caso, invece, la Polonia conquista l’ambito primo posto, seguita dalla Spagna.

Più economici del percepito: Islanda, Irlanda, Regno Unito

La Svezia e la Svizzera sono state percepite correttamente, in modo abbastanza preciso, tra i paesi più costosi di altri di altre nazioni come l’Islanda, considerata molto cara, ma in realtà soltanto 9° in classifica e 14° con i voli inclusi. Stessa situazione per quanto riguarda l’Irlanda, la differenza tra costo percepito ed effettivo è di oltre 10 posizioni e così anche il Regno Unito, che voli inclusi passa dal 24° al 5° posto (i voli per Londra sono tra i più ricercati). Fattori che dimostrano che non sempre i turisti sono consapevoli del costo reale di una destinazione, fino a quando non la vivono in prima persona.

Più costosi del percepito: Brasile, Stati Uniti, Croazia ed Egitto

Il Brasile è un ottimo esempio di equivoco. Secondo l’analisi, l’esotico paese sudamericano è il secondo più costoso, voli inclusi e non, ma nell’immaginario del turista viene percepito come molto più economico, piazzandosi in 11° posizione, al limite della top 10.

Altra località turistica sottovalutata in termini di costo, da parte del pubblico, sono gli Stati Uniti, percepiti come la 10° più economica, ma in realtà di dieci posizioni più in basso nella classifica dei costi effettivi. Anche per la Croazia il valore reale stimato è molto più alto rispetto all’immaginario e dall’ottava posizione scende in 19°.

Probabilmente a causa della grande esposizione mediatica ed al prezzo ridotto delle tante offerte di viaggio, anche l’Egitto ha mostrato una differenza notevole. In quinta posizione nella top 10 del costo percepito, si è rivelato in realtà come molto più costoso, scendendo fino alla 12° posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi