Ryanair metterà a terra 80 aerei il prossimo inverno

Ryanair sta prendendo in considerazione misure drastiche per contrastare l’aumento dei costi del carburante nel prossimo inverno. La compagnia aerea prevede di mettere a terra temporaneamente 80 aerei, circa un terzo della sua flotta attuale e di ridurre la capacità nella seconda metà dell’anno del 4%.

La mossa, annunciata il Lunedi, è una novità per Ryanair, che non ha mai smesso di crescere dal 1990. "L’aumento dei prezzi petroliferi in inverno e il rifiuto di alcuni aeroporti di ridurre gli oneri, rende più profittevole tenere a terra fino a 80 aeromobili, piuttosto che subire le perdite di esercizio", ha affermato l’amministratore delegato di Ryanair Michael O ‘ Leary.

La compagnia aerea è riuscita ad aumentare i profitti nel 2010/11 del 26% a 401 milioni di euro rispetto ai 3,6 miliardi di euro di ricavi (21%). Il traffico aereo è cresciuto dell’8% e Ryanair si aspetta di trasportare circa 75 milioni di passeggeri durante l’anno finanziario in corso.

Nonostante la sua pretesa di mantenere le tariffe basse, la compagnia ha visto aumentare i ricavi del 12% e le entrate accessorie sono cresciute del 21%. Nonostante gli 80 aerei a terra ci si aspetterà un ulteriore aumento di profitti per 350 milioni di euro (secondo le stime dell’azienda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi