Herschel scopre vigorose tempeste spaziali

ESA Herschel ha rilevato furiosi venti di gas molecolare in volo via dalle galassie. I venti che Herschel ha rilevato sono straordinari. Il più veloce soffia ad una velocità di oltre 1000 km / s, ovvero circa 10 000 volte più veloce del vento in un uragano terrestre.

Questa è la prima volta che fuoriuscite di gas molecolare sono state osservate in modo inequivocabile in un campione di galassie. Si tratta di una scoperta importante, perché questi flussi in uscita derubano la galassia della materia prima di cui ha bisogno per fare nuove stelle. Se i deflussi sono sufficientemente potenti, essi potrebbero addirittura bloccare del tutto la formazione stellare. 

"Con Herschel, ora abbiamo la possibilità di studiare veramente cosa significano questi deflussi per l’evoluzione galattica", dice Eckhard Sturm da für Physik extraterrestrische Max-Planck-Institut in Germania, l’autore principale di questo lavoro.

Il dottor Sturm e i suoi colleghi hanno usato Herschel per studiare 50 galassie. Essi deducono che 1200 volte la massa del nostro Sole si sta perdendo ogni anno dalle galassie con i deflussi più vigorosi.

Questi venti potrebbero essere generati dalla intensa emissione di luce e particelle di stelle giovani, o dalle onde d’urto dell’esplosione di stelle vecchie. In alternativa, possono essere attivate dalla radiazione emessa come turbinii di materia intorno a un buco nero al centro della galassia.

Le galassie ellittiche sono vaste isole di stelle che hanno smesso di produrre numero apprezzabile di nuove stelle, perché hanno esaurito le loro forniture di gas.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi