Erutta il vulcano Grimsvotn: traffico aereo a rischio?

I centri europei del traffico aereo si stanno preparando per eventuali interruzioni operative dopo l’eruzione del vulcano islandese Grimsvotn.

Eurocontrol Central Flow Management Unit ha dichiarato che era stato avvisato dell’eruzione dall’ufficio meteorologico islandese. "L’altezza pennacchio è stata confermata essere superiore ai 12 km" ha affermato Eurocontrol.

L’Ufficio meteorologico islandese ha detto che l’eruzione sta emettendo polveri fino a 20km di quota. "Inizialmente, il pennacchio si dirigerà verso est e successivamente a nord", ha detto l’ufficio. "La cenere probabilmente non avrà impatti sull’aviazione in Europa, almeno non durante le prime 24 ore."

Il vulcano Grimsvotn, a riposo dal 2004, si trova a circa 220 chilometri a est di Reykjavik, capitale dell’Islanda. Le concentrazioni maggiori di cenere si avranno attorno all’Islanda entro la mezzanotte del 23 maggio, con concentrazioni che superano i 4000 microgrammi per metro cubo, a livelli di volo inferiori ai 20.000 piedi.

Cosa ne sarà del traffico aereo nei prossimi giorni? Al momento nessuno lo può dire… nel frattempo si spera che la nube non migri verso l’Europa causando un altro blocco continentale del traffico aereo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi