Torino: ancora crescita a febbraio

Continua a crescere anche a febbraio il traffico dell’Aeroporto di Torino con 278.985 unità, +3,5% rispetto allo stesso mese del 2010. Nel periodo analizzato, i passeggeri di linea nazionali sono stati oltre 151mila (+3%), mentre quelli internazionali superano i 94mila (+10%).

DESTINAZIONI

imageCrescono del 18% i passeggeri che hanno utilizzato i principali hub europei collegati dall’Aeroporto di Torino: Monaco (+37%) e Francoforte (+23%) con Lufthansa, Madrid con Iberia – Air Nostrum (+16%), Parigi con Air France (+11%), Bruxelles con Brussels Airlines (+4,5%).

La destinazione nazionale più trafficata è stata Roma con circa 70mila passeggeri (+4%) operata da Alitalia, Air Italy e Blu Express. Al secondo posto si conferma Napoli con Alitalia ed Air Italy che precede Catania (+10,5%) con Wind Jet e Meridiana. Tra le altre città in crescita, Brindisi con Ryanair segna +11%, Bari con Alitalia e Ryanair +9%.

La prima direttrice internazionale per numero di posti occupati è Londra con circa 19mila passeggeri, grazie ai voli British Airways per Gatwick e Ryanair per Stansted. Salgono anche Casablanca con Royal Air Maroc (+82%), Katowice con Lot (+64%), Dusseldorf con Lufthansa (+52%), Mosca Domodedovo con Wind Jet (+22%). A febbraio sono partiti i nuovi voli settimanali stagionali Ryanair per Edimburgo (dal 16 al 26/2) e East Midlands (dal 19 al 26/2) che hanno trasportato quasi 900 passeggeri. Buono l’andamento delle destinazioni internazionali Alitalia verso Amsterdam, Berlino, Istanbul e Mosca che nel 2011 hanno trasportato complessivamente oltre 11mila passeggeri.

COMPAGNIE AEREE

Alitalia, anche a febbraio, si conferma prima compagnia aerea dello scalo con oltre 77mila passeggeri grazie al network di 10 destinazioni: Alghero, Amsterdam, Bari, Berlino, Istanbul, Lamezia Terme, Mosca, Napoli, Palermo e Roma. Al secondo posto Ryanair (+7%) con oltre 40mila persone trasportate sui voli per Barcellona Girona, Bari, Brindisi, Brussels Charleroi, East Midlands, Edimburgo, Dublino, Londra Stansted, Madrid e Trapani. Ottima le performance di Air Italy +70%, WindJet +50%, Lufthansa +30%, e Blu Express +7%.

LOW COST

Continua a crescere il numero di passeggeri che hanno utilizzato compagnie low cost dall’Aeroporto di Torino (Ryanair, Wind Jet, Blu Express): a febbraio sono stati circa 82mila, in aumento del 10% rispetto al febbraio 2010. MOVIMENTI Il buon andamento dei movimenti, che a febbraio hanno registrato una crescita del 2%, è dovuto principalmente all’incremento delle frequenze da parte di alcune compagnie sul nostro scalo: Iberia – Air Nostrum per Madrid che passano da 158 a 186, Lufthansa per Monaco passano da 207 a 262 e Francoforte da 202 a 224, Lot per Katowice passa da 30 a 44, Wind Jet per Catania da 56 a 104 voli. A febbraio, il primo vettore per numero di movimenti dell’Aeroporto di Torino è Alitalia, seguono Lufthansa, Ryanair, Blu Express ed Air France.

CHARTER

Il segmento charter a febbraio diminuisce complessivamente del 6% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. La situazione di instabilità politica che interessa tutto il Nord Africa ha fatto registrare un calo prossimo all’80% del traffico del segmento outgoing a seguito dello stop di voli verso l’Egitto. Tra le compagnie che hanno effettuato i voli della neve, Thomson Airways rimane il primo vettore con oltre 18mila posti occupati, seguono Thomas Cook, Orenair, Ural Airlines e SkyExpress. Complessivamente, nei primi due mesi del 2011, tra traffico charter e di linea, sono transitati circa 14mila passeggeri da e per la Russia, in particolare da Mosca (Domodedovo, Sheremetyevo, Vnukovo), Rostov, San Pietroburgo e Krasnodar, in aumento del 72% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Comunicato Aeroporto di Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi