Libia: ecco gli aerei che volano sul paese africano

Di seguito un elenco dettagliato dei velivoli militari che stanno partecipando alla guerra in Libia.

Tornado (Italia e UK)

Il Panavia Tornado è un caccia multiruolo con ala a geometria variabile sviluppato congiuntamente da Italia, Germania Ovest e Regno Unito. Esistono tre varianti principali del Tornado: l’IDS (Interdictor/Strike) per l’attacco al suolo, l’ECR (Electronic Combat/ Reconnaissance) attrezzato per la soppressione delle difese aeree e l’ADV (Air Defence Variant) intercettore.

Il Tornado volò per la prima volta il 14 agosto 1974 ed è stato usato in azione dalla RAF, dall’Aeronautica Militare e dall’aeronautica militare dell’Arabia Saudita nella guerra del Golfo. Incluse le varianti, ne sono stati prodotti 992 esemplari.

F-16

L’F-16 Fighting Falcon è un aereo da combattimento multiruolo sviluppato dalla General Dynamics per l’aeronautica statunitense. La versatilità è il principale punto di forza per la sua esportazione, ed è stato selezionato dalle forze aeree di 25 nazioni. L’F-16 è prodotto in oltre 4 400 esemplari dall’inizio della sua produzione nel 1976.

L’Italia possiede 34 F-16ADF in leasing dagli USA. Il velivolo che lo sostituirà è l’F-35 Lightning II, il cui ingresso in servizio è previsto per il 2011 e inizierà a sostituire gradualmente i caccia multiruolo nelle aeronautiche delle nazioni che fanno parte del programma, tra cui l’Italia.

F-15

Il McDonnell Douglas F-15 Eagle è un caccia per superiorità aerea statunitense. Entrato in servizio nel 1972 (primo volo) è tuttora utilizzato dall’aeronautica statunitense (USAF), da quella Israeliana, da quella Giapponese e da quella Saudita. Sono in corso trattative da parte della Corea del Sud e di Singapore. Una famosa variante dell’F-15 è l’F-15E Strike Eagle, un cacciabombardiere entrato in servizio nel 1988.

Il successore del velivolo in questione sarà l’F-22 nonostante l’elevato costo di produzione e di manutenzione desti diverse critiche.

A domani con la seconda parte…

Per maggiori info sui velivoli in questione consultare il nostro forum al seguente link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi