Il migliore anno per gli incidenti aeronautici

Il tasso di incidenti per gli aerei a reazione costruiti in Occidente nel 2010 è stato il più basso nella storia dell’aviazione. E’ questo il dato interessantissimo dell’International Air Transportation Association (IATA) annunciato questa settimana. Nel 2010, per ogni milione di voli di aeromobili a reazione costruiti in Occidente, la IATA ha registrato 0,61 incidenti, uno ogni 1,6 milioni di voli. Detto questo, il numero di vittime è salito nel 2010, e la sicurezza del volo è significativamente differente a seconda della regione geografica.

Nel 2009 ci sono stati 685 incidenti mortali sui voli di jet, contro i 786 nel 2010. Queste cifre corrispondono a 23 infortuni mortali in tutti i tipi di aeromobili nel corso del 2010, contro 18 nel 2009. In Africa il tasso di incidenti è a 7,41 (ancora un miglioramento rispetto al tasso di 9,94 nel 2009). La media globale per le perdite è stata quotata a 0,61 per milione di voli, secondo la IATA.

Commentando la disparità regionale degli incidenti, il direttore generale e CEO della IATA, Giovanni Bisignani ha detto, "gli aerei devono essere ugualmente sicuri in tutte le parti del mondo. Un tasso di incidenti in Africa che è oltre 12 volte superiore alla media globale non è accettabile. " Bisignani ha incoraggiato i governi di tutto il mondo per "fare uso della IOSA [controllo di sicurezza operativo]", offerto dalla IATA. Secondo Bisignani, utilizzando vettori IOSA in Africa si possono ridurre gli incidenti di oltre il 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi