Che macchina il nostro cervello!

Paolo Nespoli gets gel injections on the scalp for NeurospatL’astronauta dell’ESA Paolo Nespoli è impegnato con una serie di esperimenti scientifici. L’ultimo serve per aiutare a capire come funziona il cervello umano.
Il nostro cervello sta cambiando tutto il tempo – i nervi si stanno riorganizzando e le connessioni tra le cellule nervose variano continuamente… si adatta continuamente alle nuove situazioni.

Nuove esperienze, l’apprendimento, cambiamenti fisiologici, disturbi del sonno e la stanchezza sono tra i fattori più influenti. A volte, soprattutto dopo un incidente o un ictus cerebrale, il recupero di potenza di tessuto cerebrale è semplicemente sbalorditivo: il rimanente tessuto sano può assumere le funzioni delle aree danneggiate. 

Lo spazio è un fattore di stress

L’assenza di gravità in orbita è anche un grande cambiamento per il cervello. Non solo ci sono cambiamenti nella circolazione del sangue e di altre condizioni fisiche, ma il modo di vivere quotidiano viene costretto a cambiare drasticamente.

Adattarsi agli effetti molteplici che la gravità ha sul corpo umano è forse la più grande domanda che il sistema nervoso deve affrontare nello spazio. Il carico maggiore sulla capacità cognitiva è accompagnata da una moltitudine di stress sul cervello. Il 21 dicembre, alla sua seconda giornata di lavoro sulla Stazione, Paolo ha effettuato l’esperimento Neurospat con l’assistenza di Crewmate Cady Coleman.

Neurospat mira a individuare i meccanismi del cervello coinvolti nel comportamento alterato in assenza di peso e per individuare le parti cruciali della corteccia cerebrale.

 

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi