Spazio: il Giappone sbaglia un altro colpo

image Akatsuki, prima missione con una sonda spaziale interamente Giapponese ed indirizzata verso Venere, ha fallito l’ingresso nell’orbita del pianeta.

Lo ha affermato l’agenzia di esplorazione del Giappone. Un vero peccato per un paese che punta molto allo sviluppo tecnologico e spaziale. La missione, in caso di esito diverso, avrebbe fatto di Akatsuki la prima sonda del paese nipponico al di fuori della Terra. Per il Giappone non è però  il primo insuccesso. Famosi sono le due missioni fallite nel 1998 e nel 2003 sul suolo marziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi