Lucca ospiterà la prima "Piattaforma Internazionale sull’Esplorazione Spaziale"

Si tratta di una delle sfide più ambiziose dell’immediato futuro: promuovere per l’esplorazione spaziale una guida strategica, altamente qualificata e coordinata a livello internazionale. Un’esigenza divenuta una priorità per tutti gli "stakeholder" del settore, in un quadro in cui l’Italia continua a voler giocare un ruolo di primo piano. Sarà infatti Lucca ad ospitare nell’autunno del 2011 la prima Piattaforma Internazionale di Alto Livello sull’Esplorazione Spaziale.

L’annuncio è stato fatto ieri a Bruxelles, in occasione del Settimo Consiglio sullo Spazio ESA-UE, dal sottosegretario all’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica Giuseppe Pizza. "La città di Puccini, Catalani e Boccherini – ha detto Pizza, intervenendo in rappresentanza della presidenza ESA – qualificherà un incontro di straordinaria valenza scientifica e strategica"

"Per la prima volta – ha poi sottolineato il sottosegretario, confermando l’impegno preso dal Governo Italiano in occasione della Seconda Conferenza Europea del 21 ottobre scorso – si confronteranno le delegazioni di tutti i paesi sulle priorità da attribuire ai diversi e ambiziosi obiettivi di esplorazione spaziale e sulle affascinanti sfide che contribuiranno a comporre una visione spaziale globale unitaria".

Nel corso dei lavori a Bruxelles, cui hanno preso parte tra gli altri il Direttore generale dell’ESA Jean-Jacques Dordain e il vice presidente della Commissione Europea Antonio Tajani, è stato sottolineato come i programmi GALILEO e GMES restino priorità strategiche per le politiche spaziali dell’UE, al pari dello sviluppo di una posizione comune i tema di esplorazione spaziale. "Maggiore sarà il nostro impegno nella qualificazione di una Governance Europea per lo Spazio – ha ribadito il sottosegretario di Stato Pizza in un passaggio del suo discorso – più grandi  e tempestivi saranno i risultati di quest’azione coordinata basata sui tre pilastri fondamentali: Unione Europea, Agenzia Spaziale Europea e Stati Membri".

Comunicato ASI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi