ENAC all’aeroporto di Trapani. Giudizi positivi per lo scalo.

Per tutta la giornata di ieri è stata all’aeroporto di Birgi la commissione consiliare ENAC, costituita dai consiglieri di amministrazione Franco Pronzato, Fulvio Neri, Manlio Mele e dal segretario degli organismi collegiali Enac, Marino Barzachi. Trattenuti a Roma il presidente, Vito Riggio e gli altri componenti del CdA.

La commissione in visita conoscitiva, in vista della decisione relativa alla concessione aeroportuale definitiva in atto all’esame degli organismi tecnici dell’ENAC, è stata accompagnata dalla dottoressa Rosalba Castiglia, della direzione aeroportuale di Palermo e Trapani e dal responsabile dell’ufficio Enac di Trapani, Vito Solina.

La commissione dopo una visita alle infrastrutture aeroportuali s’è a lungo trattenuta con il presidente dell’Airgest, Salvatore Ombra, e con il direttore generale della società, Giancarlo Guarrera che hanno illustrato brevemente la storia recente dello scalo, gli interventi infrastrutturali compiuti dal 2006 al 2008 con investimenti superiori ai 19 milioni di euro, l’attività operativa con uno dei più importanti vettori europei low cost quale è Ryanair, le potenzialità dello scalo in relazione al territorio e, parlando di futuro il piano industriale della società.

Positivi i giudizi emersi dai componenti la commissione, favorevolmente colpiti dalla qualità delle infrastrutture, dalla organizzazione dei servizi e dalla completezza dell’offerta ai passeggeri, in linea con le direttive Enac ed al pari di scali con più solida tradizione operativa.

“È un aeroporto che sta crescendo, che ha le idee chiare sul suo futuro e dove vuole arrivare, ben organizzato” ha detto il consigliere Fulvio Neri.

Il consigliere Franco Ponzato, al termine della visita conoscitiva s’è detto “positivamente colpito” ed ha scoperto nello scalo trapanese “una graditissima sorpresa”.

Per Manlio Mele “l’aeroporto di Trapani incarna e deve incarnare nel futuro quanto previsto dal nuovo piano nazionale del trasporto aereo”.

Insomma per i vertici amministrativi ENAC uno scalo in buona salute operativa con ottime potenzialità di crescita e sviluppo. “I giudizi lusinghieri dei consiglieri di amministrazione dell’ENAC – ha commentato il presidente Ombra – sono un buon viatico per la agognata concessione definitiva anche perché giungono da addetti ai lavori e da uomini che hanno grande competenza nelle problematiche dell’aviazione civile e commerciale. Sappiamo benissimo che la decisione finale dipende dagli organismi tecnici di ENAC, ma per il momento, in attesa che i nostri uffici completino l’istruttoria tecnica, ormai in stato avanzato di completamento, incassiamo questo giudizio positivo che ripaga della grande mole di lavoro svolto fino ad oggi da tutto il personale Airgest, dal CdA e dai soci pubblici e privati”.

“Sono convinto – ha concluso il presidente Ombra – che il nostro aeroporto, nel quadro generale e nazionale del trasporto aereo, stia ben operando per ritagliarsi un ruolo di tutto rispetto. Auspico che tutto il territorio della provincia di Trapani, che gli operatori economici e gli enti locali sappiano cogliere questa irripetibile occasione e contribuscano a determinare la nostra capacità competitiva nel mercato europeo e nazionale e con essa una parte rilevante del nostro futuro economico e sociale”.

Fabio Pace

Ufficio Stampa – Airgest Spa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi