Una serra nello spazio

MagISStra greenhouseÉ piccola, ma è una serra per i viaggiatori spaziali – e per te. Paolo Nespoli porterà con se sulla Stazione Spaziale Internazionale una speciale serra ed invita tutti i giovani entusiasti di scienza a condurre l’esperimento insieme a lui.
L’esperimento sarà lanciato a metà febbraio 2011 con un evento che coinvolgerà circa 750 studenti in collegamento diretto da quattro diversi siti in Europa: l’ESA-ESRIN a Frascati; il Centro Astronauti Europeo a Colonia, Germania; La Cité de l’Espace a Tolosa, Francia; e Ciência Viva – l’Agenzia Nazionale per la Cultura Scientifica e Tecnologica di Lisbona, Portogallo.

Paolo parteciperà ovviamente all’evento con la sua serra in miniatura in diretta dalla Stazione Spaziale.

Crescere piante nello spazio sarà fondamentale per gli astronauti del futuro. Quando voleranno verso Marte o forse anche oltre, sarà necessario produrre a bordo cibi freschi ed essere parzialmente autosufficienti. Installare delle serre sulla Luna, su Marte o su altri pianeti sarà una parte importante delle future missioni di esplorazione.

Le serre forniscono tra l’altro ossigeno e portano un po’ di vita alla desolazione dello spazio. Prendersi cura delle piante è un buon modo di ricordarsi della Terra ed un modo divertente di passare il tempo durante la lunga e possibilmente noiosa crociera interplanetaria. 

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi