L’era glaciale nel Futuro Remoto

L’era glaciale nel Futuro Remoto

The geoidLo sfruttamento delle risorse ambientali, l’agricoltura, i processi di urbanizzazione, le attività dell’uomo in generale sono i temi principali al centro dell’edizione 2010 di Futuro Remoto, la mostra informativa di Città della Scienza (Napoli) alla quale anche l’ESA porta un suo contributo e che rimarrà aperta dal 12 al 28 novembre 2010.
L’impatto che le attività dell’uomo hanno sull’ambiente sono ben note, così come la fragilità dell’ecosistema Terra. Oggi è possibile, grazie alle nuove tecnologie ed alle fonti energetiche alternative, ipotizzare un nuovo modello di città e salvaguardare così il nostro pianeta.  

L’ESA sará presente alla mostra con un proprio spazio nell’area tematica "Combustibili fossili e ambiente" in compagnia dei principali enti di ricerca scientifica italiani (Enea, INGV). La partecipazione comprenderá modelli e pannelli espositivi dei propri satelliti di Osservazione della Terra che ne spiegheranno l’uso e l’evoluzione.

Grazie alle immagini di telerilevamento che saranno esposte, infatti, si potrà comprendere in modo concreto come tali satelliti possano essere d’aiuto per sfruttare al meglio le risorse naturali e per difendere e preservare l’ecosistema.

Dentro il satellite GOCE

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi