Lampedusa: i lavori proseguono

imageIl Presidente dell’ENAC, Vito Riggio, accompagnato dai responsabili delle strutture tecniche dell’Ente competenti in materia, si è recato a Lampedusa per verificare lo stato di avanzamento dei lavori in corso in aeroporto.

Da quanto emerso dal sopralluogo odierno, i lavori nell’Aeroporto di Lampedusa, scalo a gestione diretta ENAC, stanno procedendo con regolarità e sono sostanzialmente in linea con i tempi previsti dal cronoprogramma.

Le opere in corso di realizzazione riguardano la costruzione della nuova aerostazione passeggeri, degli impianti di urbanizzazione e parcheggio auto, delle piazzole per la sosta degli aeromobili, oltre al risanamento e riconversione delle infrastrutture air side. Si precisa che questi ultimi lavori, quelli air side, sono già stati ultimati e hanno determinato il miglioramento della sicurezza e dell’operatività dello scalo grazie all’adeguamento e all’allungamento della pista di volo.

Se la realizzazione delle rimanenti opere continuerà come da programma, si prevede che i lavori verranno completati per febbraio del 2012, dando così piena attuazione agli investimenti che stanno permettendo la riqualificazione del sistema aeroportuale del Mezzogiorno d’Italia portata avanti dall’ENAC, competente, appunto, per la programmazione e il controllo sull’attuazione degli investimenti nelle infrastrutture aeroportuali.

Nel corso del sopralluogo, inoltre, si è convenuto con il Comune di Lampedusa di procedere con la stipula di un Protocollo d’Intesa a tutela dell’ambiente. Nello specifico, il Protocollo prevede anche il contributo da parte dell’ENAC a favore del Comune di Lampedusa di 300.000 Euro che serviranno per la riqualificazione dell’impianto di depurazione dell’isola.

Il Presidente Vito Riggio, nell’esprimere compiacimento per il rispetto dei tempi di realizzazione delle opere, sottolinea l’importanza di dotare Lampedusa di uno scalo maggiormente rispondente per funzionalità e ricettività alle esigenze di continuità territoriale, che garantisca al contempo il diritto alla mobilità dei cittadini dell’isola, dei siciliani e di tutti coloro che vogliono raggiungere il territorio.

Comunicato ENAC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi