I dipendenti di Alenia Aeronavali Brindisi a Grottaglie, accordo fatto!

image Stretta di mano fra Finmeccanica e organizzazioni sindacali su Alenia Brindisi. L´accordo è stato raggiunto e sancisce, di fatto, la chiusura dello stabilimento messapico e la ricollocazione dei 71 dipendenti dello stesso. Fra questi, 55 saranno trasferiti a Grottaglie, dove viene prodotta la fusoliera del Boeing 787, a partire da novembre.

L´accordo prevede che a ciascuno dei lavoratori trasferiti sarà corrisposta la somma una tantum di 10mila euro e il rimborso delle spese di trasporto per la durata di due anni. Il resto dei lavoratori sarà destinato alla pensione anticipata o alla mobilità. L´amministratore delegato di Alenia, Giorgio Giordo, ha ringraziato i sindacati "per il senso di responsabilità".

"Abbiamo ottenuto il massimo possibile per quanto riguarda le tutele minime per i lavoratori", ha replicato Tony Cescutti della Cgil, "vista l´assoluta fermezza da parte dell´azienda sulla chiusura dello stabilimento brindisino". Si attende adesso l´avvio del tavolo tecnico previsto e concordato nell´incontro a Roma del 6 ottobre scorso fra istituzioni locali, Regione in testa e Finmeccanica. Nell´occasione, propedeutica alla sigla dell´accordo, si è prospettata l´ipotesi di estendere la produzione di AgustaWestland proprio a Brindisi. Resta da stabilire se l´ipotesi si tradurrà nell´aggiunta di una nuova linea di produzione aeronautica o con una lavorazione innovativa.

Fonte: Repubblica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi