Ciampino, necessario ridurre il traffico dei voli

Aeroporto di Ciampino, non bastano le nuove rotte di Enac per tutelare la salute dei cittadini e rispettare le leggi – bisogna ridurre subito il traffico aereo.
Apprendiamo dalla stampa che Enac introdurrà a Ciampino nuove rotte di decollo per non sorvolare più le case di S. Maria delle Mole (popolosa frazione di Marino da anni devastata dal continuo sorvolo a bassa quota).

Sia chiaro, applicare delle vere “rotte antirumore” efficaci, tassative e con dure sanzioni per le compagnie aeree che non le rispettano è sacrosanto, doveva essere fatto già da anni ed è una pratica comune in tutti gli aeroporti dei paesi civili.
Questa è una richiesta che il nostro comitato fa da anni ad Enac, in tutte le forme e su tutti i tavoli ai quali siamo stati presenti.

Ma adesso è tardi per Enac, doveva farlo prima. Adesso, soprattutto dopo i risultati della recente Conferenza dei Servizi su Ciampino, è per Enac un dovere tassativo eliminare subito il tante volte denunciato “far west aeroportuale” da questo aeroporto.
Adesso non basta più qualche aggiustamento delle rotte. Già da tempo è stato dimostrato dallo studio delle Asl competenti e del Dipartimento Epidemiologico Regionale
(studio epidemiologico S.E.R.A. pubblicato a dicembre 2009) che la salute dei cittadini subisce continuamente danni a causa dell’eccessiva attività di questo aeroporto.

Adesso bisogna ridurre il traffico e ridurlo subito dai 160 attuali a non oltre 60 voli complessivi al giorno (30 decolli + 30 atterraggi), come ha determinato L’Agenzia Regionale per l’Ambiente ARPA Lazio nella sua indagine “C.R.I.S.T.A.L.”, pubblicato nel marzo 2009. Quello di Enac è solo fumo negli occhi perché la realtà è che da gennaio 2011 si rischia di andare verso un drammatico aumento di 40 voli di linea al giorno (che
sono i più pesanti e quindi inquinanti). Dalla fine del 2010 perderà infatti la sua efficacia la norma che, per ragioni legate al deterioramento della pista di volo, limitava i voli di linea.

La realtà sulla quale Enac vuole buttare fumo negli occhi ai cittadini e che non solo non avremo la riduzione dei voli a tutela della salute dei cittadini ma anzi passeremo da 160 a 200 voli al giorno. Su questa realtà vogliamo sperare che la Magistratura, alla quale 550 cittadini si sono rivolti per avere giustizia, non si faccia buttare fumo negli occhi.

Www.comitatoaeroportociampino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi