Ferrarese: “Alenia chiuderà Brindisi”

Secondo il presidente della Provincia, Massimo Ferrarese, oggi Alenia ha informato la Regione Puglia del proprio disimpegno dal sito produttivo di Brindisi. Ciò malgrado in un recente incontro istituzionale a Bari fosse stato deciso di chiedere nuovamente a Finmeccanica e alla stessa Alenia di congelare le procedure di cassa integrazione.

Resto sconcertato – ha detto Ferrarese – per il contenuto della lettera con cui oggi l’Amministratore delegato di Alenia SpA Giuseppe Giordo, dopo averlo concordato con l’azionista di maggioranza e cioè con il Ministero del Tesoro, ha liquidato le sorti dello stabilimento brindisino attraverso una comunicazione inviata al governatore della Puglia, Nichi Vendola che, anche a nome di Comune e Provincia di Brindisi, aveva sollecitato la convocazione di un incontro sullo stabilimento brindisino ed il conseguente congelamento della procedura di Cassa integrazione”.

Ma non è solo Alenia sotto accusa. Adesso noi pretendiamo – ha concluso Ferrarese  – che il governo, nel suo ruolo di maggiore azionista del gruppo Finmeccanica, ci spieghi il perché di una continua penalizzazione del nostro territorio e, nel caso specifico, di un comparto come quello aeronautico su cui si basano le speranze di sviluppo economico ed occupazionale della provincia di Brindisi. Quando è in ballo il destino di tanti lavoratori le parole, le promesse fatte e puntualmente disattese devono lasciare spazio a fatti concreti. Ed è esattamente quello che continueremo a chiedere con forza al Governo nazionale, anche a costo di azioni clamorose”.

La Regione intanto porta avanti la ricerca di una soluzione alternativa per evitare che a Brindisi scompaia il settore delle manutenzioni e delle trasformazioni di grandi aeromobili, e tra queste vi è quella di una possibile opzione di Atitech.

Fonte: Brindisi Report

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi