50 anni di frecce tricolori, il grande evento si avvicina

50 anni esatti. E’ questo il tempo che è trascorso da quando lo Stato Maggiore dell’Aeronautica individuò nella 4ª Aerobrigata il nucleo originario dal quale sarebbe nato il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico Pattuglia Acrobatica Nazionale meglio definito e conosciuto come “Frecce Tricolori”.

image

Allora per le esibizioni si utilizzavano gli F-86E Sabre, appartenenti a quei caccia della serie “80” che hanno svolto un ruolo chiave negli anni difficili ma esaltanti della ricostruzione della nostra forza aerea.

L’evento di domenica 12 settembre sarà trasmesso in diretta su RaiUno e su RaiSport+, all’interno del programma “Azzurro Tricolore”.

Di seguito altre informazioni sui velivoli che vedremo in volo:

Krila Oluje

E’ il team acrobatico della difesa aerea dell’aeronautica militare croata.
Il suo compito è la dimostrazione del livello di capacità, disciplina, lavoro di gruppo  e l’alto grado di qualità della preparazione dell’aeronautica militare croata e delle forze armate croate in generale.

Il team Krila Oluje è composto da piloti del 93° Gruppo della base aerea di Zemunik.
Il compito primario dei piloti della Krila Oluje è la formazione dei futuri piloti militari croati. I Piloti utilizzano il velivolo PC-M9

Alenia Aermacchi M346

Il velivolo è nato dal programma congiunto di Aermacchi e Yakolev di produrre un nuovo addestratore avanzato a metà anni 90, lo Yak-130. Il programma si è diviso e Aermacchi ha deciso di riprogettare il velivolo con soli dispositivi occidentali e utilizzando leghe leggere per la struttura del velivolo. Il 25 febbraio 2009 al salone IDEX gli Emirati Arabi Uniti (UAE) ha annunciato di aver scelto l’M-346 come macchina da addestramento avanzato e attacco leggero per un totale di 48 velivoli per una cifra ancora da stabilire visto che le trattative non sono ancora terminate.
Al salone parigino di Le Bourget di metà giugno 2009 è stata annunciata l’acquisto da parte di AM di 6 aerei con un’opzione per ulteriori 9 aerei e che il contratto relativo al supporto logistico è in via di definizione. ARMAEREO ha reso noto che l’aereo è stato classificato come T-346A.

Via: Aeronautica Militare Italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi