L’elicottero del futuro veloce come un aereo

image Sikorsky si propone di far arrivare l’ X2 a 465 km/h entro la fine di quest’anno. Lo stesso elicottero è tutt’altro che tradizionale. Esso comprende un elica a sei pale ed un elica di coda spingente. Normalmente, gli elicotteri tradizionali utilizzano il rotore principale sia per la propulsione che per l’ascensione. In moto traslato le pale possono raggiungere velocità di transonico che riducono la loro efficienza. Tali complicanze, tra le altre cose, di fatto creano una barriera di velocità per elicotteri tradizionali. L’ X2 affronta il problema in modo diverso.

L’elica posteriore partecipa attivamente alla spinta. Al contempo l’aumentare della velocità rallenta i giri del rotore principale (anche del 20 per cento). Ciò riduce i carichi sul sistema rotore pur consentendo di produrre spinta sufficiente per volare. Il sistema permette all’aereo di avvalersi di un elevato rapporto portanza- resistenza. Con un sistema fly- by-wire si mantiene il pieno controllo dei giri del rotore principale in tutto l’inviluppo di volo. L’ X2 non è destinato a diventare un modello di produzione , ma getta le basi per progetti futuri. Sikorsky spera che la tecnologia può essere applicata per espandere l’utilità di elicotteri e il loro utilizzo sul campo.

Via: AV Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi