ESA e Thales Alenia Space Italia ancora insieme per la missione ExoMars

Continua la collaborazione tra l’ESA e la Thales Alenia Space Italia per la missione ESA-NASA verso Marte denominata ExoMars, grazie ad un’estensione di contratto che l’Agenzia Spaziale Europea le ha appena assegnato.
Tale estensione, del valore di 98 milioni di Euro, permette la copertura finanziaria delle prossime fasi di attività della missione previste fino a marzo 2011.

Come ha sottolineato il responsabile per i programmi scientifici di Thales Alenia Space Italia, Vincenzo Giorgio, "La firma delle due fasi, oltre a garantire la continuità del programma e dare solidità alla sua pianificazione, permette anche la continuazione del lavoro delle altre componenti industriali del team di programma e la prosecuzione di tutte le attività destinate a minimizzare i rischi di sviluppo insiti in una missione così nuova e complessa". 

Il programma ExoMars, una cooperazione ESA-NASA, mira ad una migliore conoscenza dell’ambiente marziano e alla dimostrazione di nuove tecnologie che possano aprire la strada a future missioni con il fine di raccogliere campioni dal pianeta rosso.

Due le fasi del progetto, con una prima missione prevista per il 2016 e condotta principalmente dall’ESA che comprenderà un Mars Orbiter ed un modulo EDM (Entry, Descent and Landing Demonstrator Module) per dimostrare l’ingresso, la discesa e l’atterraggio su Marte, ed una nel 2018. Quest’ultima, benché condotta dalla NASA, porterà su Marte un Rover completamente europeo – oltre ad uno americano – capace di muoversi in autonomia e di prelevare campioni di terreno in profondità, da riportare a terra per le relative ricerche geo-chimiche ed esobiologiche.

Thales Alenia Space Italia, Prime Contractor industriale di ExoMars, è responsabile della progettazione dell’EDM e della realizzazione del suo Radar Altimetro, della realizzazione del Laboratorio Analitico ALD (Analitycal Laboratori Drawer), della sua integrazione sul Rover e del computer di bordo.

La Thales Alenia Space France contribuisce infine con la progettazione ed integrazione del modulo Orbiter.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi