Vito Riggio diviene Cavaliere di Gran Croce

image Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, con proprio Decreto del 2 giugno scorso, ha conferito al Professor Vito Riggio, Presidente dell’Enac, l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Quella riconosciuta a Riggio è la più alta delle onorificenze previste dal nostro ordinamento. In occasione del 2 giugno 2010, oltre al Presidente dell’Enac, è stata concessa a sole altre quattro personalità.

Istituito con la Legge 3 marzo 1951, n. 178 (G.U. n. 73 del 30 marzo 1951), l’Ordine al Merito della Repubblica Italiana è il primo fra gli Ordini nazionali ed è destinato a “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari.”. Il Presidente della Repubblica è Capo dell’Ordine, retto da un Consiglio composto da un Cancelliere e sedici membri. L’Ordine è suddiviso nei seguenti gradi onorifici: Cavaliere di Gran Croce, Grande Ufficiale, Commendatore, Ufficiale, Cavaliere. Il Cavaliere di Gran Croce può essere insignito della dignità di Gran Cordone.

Comunicato ENAC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi