Phobos, il satellite artificiale… fatto da chi?

image Segnaliamo i risultati indipendenti dello studio di due sottogruppi del Mars Express Radio Science (MARS), squadra che ha analizzato in modo indipendente i dati del Mars Express (MEX) per determinare in modo coerente l’attrazione gravitazionale della luna Phobos, e quindi la massa di Phobos.

Nuovi valori per il parametro gravitazionale (GM = 0,7127 ± 0,0021 × 10-3 km3/ s2) e la densità di Phobos (1876 ± 20 kg / m3) forniscono risultati sulla struttura del corpo. Secondo gli scienziati l’interno di Phobos contiene probabilmente vuoti di grandi dimensioni.

Questi risultati sono in contrasto con la teoria che Phobos sia un asteroide catturato, convalidando la tesi dell’astrofisico Iosif Shklovskyme che, a fine anni ‘50, affermò che la luna di Marte era di origine artificiale e completamente cava all’interno.

Via: AGU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi