Un pianeta dove l’acqua scorreva…

marte Studi dettagliati di minerali che si trovano all’interno di crateri di Marte mostrano che l’acqua liquida era diffusa non solo negli altopiani meridionali ma anche sotto le pianure del nord.
Il Mars Express dell’ESA e il NASA Mars Reconnaissance Orbiter ha scoperto silicati idrati nelle pianure settentrionali di Marte, una chiara indicazione che lì l’acqua scorreva.

Le sonde hanno precedentemente scoperto migliaia di piccoli affioramenti dove i minerali sono stati alterati dall’acqua. Molti di questi esistono in forma di minerali argillosi, e indicano che l’emisfero meridionale del pianeta una volta era molto più caldo e umido di quanto non sia oggi.

Tuttavia, fino a questa settimana, nessun sito con silicati idrati era stato trovato nelle pianure del nord, dove spesse coperte di lava e sedimenti fino a diversi chilometri di spessore ostacolano gli sforzi per sondare il substrato roccioso sottostante.

I primi accenni che ci possono essere silicati sotto le pianure del nord sono stati forniti dia sensori OMEGA di Mars Express. "Ora possiamo dire che il pianeta ha subito una variazione a livello globale oltre 4 miliardi di anni fa", dice John Carter, dell’Università di Parigi , principale autore del report di “Science”.

Comunicato ESA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi