Terra, la fornace galattica si avvicina?

Forse i Maya avevano ragione. Fra meno di 150 anni il sistema solare entrerà nella cosiddetta ”Bolla locale".

2In questa area, larga centinaia di anni luce, il numero di radiazioni cosmiche è nettamente più intenso di quanto accada ora.

La previsione dell’ Astrophisical Journal Letters afferma "Forse le generazioni future dovranno imparare a difendere le tecnologie spaziali dal flusso più forte di radiazioni", osservano gli autori. "Una prospettiva inquietante", l’ha definita il direttore dell’osservatorio di Arcetri dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), Francesco Palla.

"Sapevamo già che il Sole, con il sistema planetario, si trova immerso in una nube di passaggio, prodotta nell’esplosione disupernovae, chiamata Nube Interstellare Locale, grande decine di anni luce e composta essenzialmente da idrogeno a bassa densità, circa un atomo ogni centimetro cubo, e dove le temperature raggiungono qualche migliaio di gradi. Questa nube transitoria si trova dentro la Bolla Locale, dove la densità di particelle è ancora più bassa e le temperature sono mille volte superiori" aggiunge il direttore dell’Inaf, specificando che il sistema solare sta per uscire dalla Nube Locale per immergersi nella Bolla.

Ed allora cosa accadrà? Non è possibile fare previsioni, ma sicuramente tra appena un secolo o due e la Terra entrerà nel forno.

Via: Virgilio Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi