Solo l’aeroporto di Viterbo può alleviare le sofferenze dei cittadini di Ciampino

ciampino Solo qualche giorno fa la stampa ha riferito delle indicazioni sul futuro degli aeroporti romani contenute nella recente direttiva emanata dal ministro Matteoli.
Secondo la direttiva di Matteoli l’aeroporto di Viterbo si farà e sarà a Viterbo che verrà trasferito il traffico di Ciampino. L’ENAC dovrà provvedere a “concertare” questo obiettivo con i soggetti interessati e fare i passi opportuni in questa direzione.
L’ENAC dovrà anche riferire ogni tre mesi come vanno le cose.
Basta con le prese in giro ai cittadini! Il ministro Matteoli sa benissimo che l’aeroporto di Viterbo non è stato finanziato dal CIPE. Quindi non ci sarà nessun aeroporto a Viterbo, almeno nei prossimi 10 anni.

Il ministro Matteoli sa benissimo che l’ENAC nella Conferenza dei Servizi per la “zonizzazione acustica” dell’aeroporto di Ciampino, attualmente in corso presso la Regione Lazio, ha assunto posizioni che non prevedono affatto il trasferimento dei voli da Ciampino né adesso né mai.

L’ENAC fin dall’inizio, e alla presenza dei cittadini, ha detto chiaro che non ha alcuna intenzione di fare uscire dalla Conferenza dei Servizi una “zonizzazione acustica”, cioè una mappa del rumore e uno strumento di pianificazione che servano a riportare il rumore entro i limiti di legge. L’ENAC intende solo fare una “foto” del rumore attuale e poi prendersi altri otto anni (8 anni) di tempo per decidere cosa fare. La stampa ha annunciato ieri che la Conferenza dei Servizi si riunirà il 1 luglio, se il ministro Matteoli intende veramente far rispettare la legge quadro sul rumore (Legge 447/1995 e seguenti) e non intende semplicemente seguire la filosofia di Ponzio Pilato, mandi suoi rappresentanti a osservare cosa avverrà nella conferenza dei servizi per assicurare ai cittadini che, finalmente, dopo 15 anni dall’emanazione della legge, questo aeroporto si adegui alle norme e la salute dei cittadini vengano tutelata. Sia il nostro Comitato che Legambiente hanno chiesto di partecipare alla Conferenza.

Ci sono oltre 500 esposti di cittadini che chiedono giustizia in mano alla Magistratura e i sindaci di Ciampino e Marino hanno sporto denuncia contro ENAC e contro lo stesso Ministro. ARPA Lazio ha certificato che in questo aeroporto i limiti di legge sono ampiamente e continuamente superati. Mentre il Dipartimento Epidemiologico Regionale, insieme alle Ausl Roma E e Roma H hanno certificato che la salute dei cittadini è già oggi danneggiata. Bisogna rispettare le leggi subito, non tra 10 anni. Trasferire i voli è possibile da subito e questo è dimostrato dal fatto che già molte compagnie low-cost operano da Fiumicino e non da Ciampino.

www.comitatoaeroportociampino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi