Vulcano islandese: ecco i numeri del disastro

La International Air Transport Association stima che gli aeromobili a terra a causa della cenere vulcanica hanno colpito 1,2 milioni di passeggeri al giorno per sei giorni e ha portato in totale perdita di oltre $ 1,7 miliardi. Per il periodo di tre giorni, che copre il 17-19 aprile, quando le interruzioni sono più diffuse, le perdite ammontano a circa 400 milioni dollari al giorno per le compagnie aeree. Il 18 aprile, il numero di voli è sceso di ben il 79 per cento secondo EUROCONTROL. Un analista di consulenza commerciale ha affermato che l’evento "ha colpito fino all’8 per cento del commercio mondiale." Ha aggiunto che "potrebbero essere necessari fino a tre anni per recuperare pienamente" e i vettori "non possono farcela senza l’aiuto del governo".

Il Ministro dei Trasporti britannico Lord Adonis ha citato il per "eccesso di prudenza". La  cenere di Eyjafjallajökull "ha creato una situazione senza precedenti per il trasporto aereo e in particolare per il Regno Unito", secondo Haines, che ha detto di aver agito sulla base di prove scientifiche.

Via: AVWeb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi